Sito Ufficiale di Leonardo Manetti, poeta contemporaneo toscano.

   
     -
Tap To Call

L’elastico dell’amore

Il solo pensarti mi rallegrava,
Il solo guardarti negli occhi
Curava le mie ferite,
Il sogno di averti mi riempiva
Il cuore di felicità.

Le volte che ti incontravo
Sentivo il battito aumentare,
Una dolce piacevole sensazione
Avvolgeva il mio corpo.

Non volevo innamorarmi,
Non volevo aprire gli occhi.
Continuavo a percorrere la mia dritta via
Ignorando le parole del cuore.

Urlava inutilmente a gran voce,
Trasmetteva parole, suoni e emozioni
Che io caparbiamente facevo finta
Di non sentire.

Non volevo farti capire quanto eri speciale,
Forse a volte l’inconscio, molto più sincero di me
Tradiva le mie bugie,
E dipingeva armoniosamente la verità.

Per fortuna la vita
Non è sempre un letto di un fiume,
Ma una ruota che gira,
Un treno perso ma preso in ritardo.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>