Neve

Nel silenzio della notte,
piccoli, candidi fiocchi,
rubano il mio sguardo:
resto immobile e incantato.

Sono abbracci e carezze,
cadono su di noi
caldi di amore e di passione,
poi diventano palle di neve.

Fantasie intrecciano la mia mente,
la gioia di un bambino
danzante in un prato bianco,
con un pupazzo di neve.

Vorrei dondolare, vorrei cadere,
lasciarmi andare nel vuoto innevato,
sentire il mio respiro,
ghiacciato e affannoso.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.